Seleziona una pagina

Esistono due tipi degli abitudini che ci separano dal nostro vero potenziale:

1. tutto giudichiamo, paragoniamo ecc..
2. costruiamo i concetti rigidi di come funziona il mondo.

Il secondo tipo costruiamo alla base delle convinzioni NON NOSTRE ma ascoltate durante l’infanzia dai famigliari, dalla TV, dalla scuola, dagli insegnanti, dalla religione in cui cresciamo, dal ambiente insomma.
Con il tempo loro (non nostre convinzioni) decidono come dobbiamo vedere il mondo. Rifiutiamo spesso le prove o le opportunità solo perché “pensiamo” che l’obiettivo non è raggiungibile. Così diciamo “addio” ai nostri sogni e alle passioni.

Piuttosto che immaginare, iniziamo a “sapere”, solo che questa conoscenza non proviene dalle NOSTRE esperienze, dal nostro INTERNO, ma dal ESTERNO, da altre persone che magari come te nemmeno hanno mai provato questa cosa (gli è stato “stampato” come a te).

 

Perché se le abitudini sono così limitanti piacciono al nostro cervello?

 

Oggi la psicologia moderna risponde in maniera molto triviale: per il risparmio di energia!! ??
Il nostro cervello è pigro non perché è cattivo ma perché sarebbe dovuto consumare un sacco di energia per fare le scelte continue su ogni cosa. Perciò non tutte le abitudini sono distruttive. Immagina per es: ogni volta entrando in macchina avessi dovuto sentirci come per la prima volta? Da incavolare, no? ?
Allora il cervello crea un’abitudine quando per un po’ di tempo (da 3 settimane a 3 mesi) ripetiamo una cosa o UN PENSIERO!!!!

È una cosa incredibile è che le magazzina in una parte molto primitiva del nostro cervello che si chiama: il cervello rettile. Ha una grandezza di un mandarino, ed è la parte istintiva e proviene dai rettili (cioè anche lo ha il crocodrillo)

 

Quindi…quando il tuo cervello ha creato un’abitudine tu sei diventato un prigioniero di essa.

 

Lo stesso succede quando ci lamentiamo di continuo:

Mamma mia che schifoooo…
Mamma mia che lavoro di merda…
Oh dio, che caldo che fa in questo inverno…

…oppure dopo il parto….
Sono brutta, sono grassa, sto male, non ce la faccio più ecc..

 

Se per più di 3 mesi ripeti sempre le stesse cose che: stai male, ti trascuri fisicamente e mentalmente ecc..sei sulla strada migliore per peggiorare la situazione e finire in un box chiamato dai psicologi: depressione post parto.

Sappi che i pensieri abitudinari fanno parte delle tue CONVINZIONI e queste influiscono molto le tue EMOZIONI. Le convinzioni e le emozioni sono immagazzinate nella parte inconscia. Escono fuori e si collegano con la tua parte conscia, e di conseguenza potenziano i tuoi PENSIERI consci. Alla fine tutto questo ti porta a una REAZIONE. Tutto questo succede in NANOSECONDI!

Poi sei confusa perché magari non volevi né dire né fare una cosa…ma già è tardi…

Le “cattive” abitudini prima di essere una reazione cambiano il nostro corpo: la mimica facciale, la tensione muscolare e alla fine sono la causa delle malattie croniche (anche i tumori)

Mi chiedi magari se si può cambiarle?

Decisamente SI! 

Con Amore,

Daga