L’accettazione si manifesta quando accettiamo la natura di qualsiasi cosa che accade senza dare il nostro giudizio. Quando siamo d’accordo che le cose succedono e basta e che ogni cosa non è né buona né cattiva ma semplicemente È. Un obiettivo dell’accettazione è OSSERVARE se stessi e tutto ciò che succede intorno a noi.

Cosa puoi guadagnare accettando tutto ciò che accade nella tua vita?

1. Antimoralismo.

Inizi a capire che le cose succedono e basta. Riuscirai a vedere le cose da una prospettiva molto più ampia. Quando dai il tuo soggettivo giudizio è come guardare il celo notturno da un monocolo e vedere solo un pezzo…accettando le cose è come vedere tutto il celo. Inizierai a usare l’energia ottimale cioè finalmente guardare le cose intorno a te senza farsi influenzare dalle emozioni sopratutto negative.

2. Dal risultato alla causa

Nessuna cosa ti potrà fare male perché riuscirai a capire che non sei un risultato ma sei la causa ti tutto. Perché solo Tu stesso puoi dare la direzione a ogni evento. Puoi essere come un maestro aikido. La filosofia aikido non è combattere l’attacco ma spostare l’energia di attacco in modo in cui non ti fa male. Insomma tu stesso gestirai gli eventi indicando una nuova strada e sarai la causa della loro nuova direzione.

3. La risposta

L’accettazione include un feedback da ogni situazione cioè un opportunità (un favore, un bene) da imparare da ogni cosa.Ti hanno licenziato? Bene, c’è qualche opportunità in questa situazione, magari finalmente potrò fare ciò che mi piace davvero. Ti ha lasciato la moglie? Bene, probabilmente è arrivata una nuova chance per poter creare la vita felice piuttosto che continuare a farci male e soffrire.

4. Flessibilità

Accettando le cose come sono uscirai fuori dalle gabbie rigide stampate in te. Più combattiamo con qualcosa (non si fa così! Non è giusto così! Come si permette?! ecc…) più aumenta la rabbia in noi. Essendo arrabbiati perché un altro fa o dice una cosa che dal suo punto di vista sembra “giusta” è come bere un veleno sperando che muore qualcun altro. Vivendo in una gabbia più stretta più sei predisposto a combattere piuttosto che lasciarla. L’accettazione è proprio come aprire e superare la porta di questa gabbia rigida per poter liberarsi dalla tossica rabbia.

5. Superare il dolore

La vera accettazione accetta la sofferenza e la natura degli eventi dolorosi. Sarebbe un egocentrismo pensare che possiamo evitare le paure o gli eventi dolorosi quando per esempio muore o si ammala qualcuno che ci sta vicino. Quando capiamo che non possiamo intervenire a fermare ciò che è più potente di ogni singola persona e accettiamo ciò che è successo possiamo scegliere di vivere pienamente e felice nonostante ciò che è accaduto.

L’accettazione è una scelta, è un opzione per chi vuole vivere felice. Non si tratta di essere passivi e da oggi in poi nemmeno muovere un dito ma di essere flessibili a tutto ciò che accade, aperti a dubitare la nostra ottica (di aver ragione per forza) e predisposti ad imparare da un ennesimo sbattuto contro il muro.

Se ti è stato utile ciò che ho scritto fammi sapere🙋 lascia il tuo mi piace o condividi con chi ha bisogno. 💋💋💋