Seleziona una pagina

L’odio che portiamo dentro ci porta all’autodistruzione… Questo si manifesta non solo attraverso un suicidio o una depressione, ma lo puoi vedere ovunque: nei rapporti distruttivi, nelle persone che dipendono dai loro vizi (sigarette, alcool, droga, sport eccessivo, cibo , la mania di essere i primi, i migliori, ecc).

I morti sono ovunque…al cimitero sono davvero in pochi…la morte è ovunque manca la vita…la gioia, la felicità, la fiducia e l’amore…

Se tuo figlio non ha compiuto ancora 5/6 anni e tu invece di lavorare 12 ore al giorno per comprargli un nuovo tablet gli dessi amore e un po’ d’attenzione, ti assicuro che crescerebbe senza sassi pesanti dentro e senza l’illusione che i beni materiali hanno un grande valore. Avrebbe la possibilità di essere vivo e felice e non un morto che cammina.
Le cose hanno un valore ma non sostituiranno mai la mancanza d’amore e di sicurezza.

Dopo anni di lavoro su me stessa sono riuscita a capire i miei sassi…dopo di che ho reagito…ed oggi sono viva e aiuto a “resuscitare i morti”.

Sappi anche che i sassi dell’infanzia rimangono per sempre…non ti voglio fare promesse false, ma semplicemente aiutarti ad allenare i muscoli in modo da poter portare i sassi in tasca.. E pian piano diventeranno sassolini Ogni tanto ti ricorderanno chi sei, cosa porti dentro..e così sceglierai sempre ciò che è giusto per te! Sceglierai la vita piuttosto che la morte.

✅rifletti

Con Amore,

Daga