Seleziona una pagina

“Non abbiamo né amici né nemici, abbiamo soltanto gli insegnanti”

[un proverbio cinese]

Cominciando oggi da queste frase rifletto su un fatto semplice, che ogni persona quella che incontri ti serve per imparare te stesso. Quelli che sono come te gli chiami i tuoi amici, quelli invece che non ti piacciono sono le persone che riflettono tutto ciò che rifiuti da te stesso.

Per esempio:

una persona che intendi per te “fastidiosa” fa qualcosa che tu non riesci a fare, a dire ecc. perché lo consideri “poco corretto”, “mal educato” ecc. Ma come vedi, per questo individuo è una cosa “normale” cioè naturale. E proprio da questa persona puoi accorgerti dei tuoi limiti. Da una persona come te, cioè da chi chiami il tuo “amico”, “l’anima gemella” puoi invece imparare tutto buono e positivo che hai dentro, puoi ancora convincerti di più quanto meraviglioso sei! Perché lo sei e basta!

Io per esempio, per crescere e combattere i miei Draghi interni ho la mia ricetta. Appena incontro una persona che al inizio mi provoca un “fastidio”, mi chiedo:

 

Daga, che cosa ti da fastidio in questa persona? Quale parte di te stai rifiutando? Da che cosa stai scappando? Quale Drago interno questo meraviglioso individuo ti sta riflettendo? Che cosa è che non lo riesci ad accettare?

 

Al inizio mi gira lo stomaco, è normale, ma….
Appena mi chiedo, le risposte vengono automatica e il Drago sparisce! Ecco!
La chiave è spostare la responsabilità non da come sono fatti gli altri e quanto fa schifo il mondo, ma come sono fatta io, come vorrei vedere il mondo io, che cosa posso fare per migliorarlo e che cosa posso fare per migliorare il mio stato d’animo per godere la vita in ogni momento.

Quindi potresti ora fare una bella lista e trovare nella tua memoria le persone che ti danno fastidio, descrivi che cosa precisamente e prova a rispondere con piena sincerità alle domande:

– Che cosa ti da fastidio?

– Perché ti da fastidio? (perché si comporta così, così, così…)

– Da che cosa sei così certo e sicuro che questo suo comportamento è “meno corretto”, “non è giusto”?

– Queste convinzioni sono davvero le tue o forse provengono dai tuoi genitori, dalla tua famiglia, dal tuo ambiente ecc.?

– Chi si sarebbe offeso se tu un giorno ti avessi comportato come questa persona (i tuoi genitori, la tua famiglia, i tuoi amici, il tuo partner… ecc)

– Sei ancora sicuro che questo che “è giusto o non lo è” hai stabilito tu o forse qualcun altro ha deciso per te? Sei sicuro che tu gestisci te stesso come vuoi davvero e non che sei gestito dalle vecchie convinzioni degli altri?

Puoi ancora scendere giù con le domande fino al momento di capire che questa persona o è gestita dalle diverse convinzioni stampate in testa come le tue e non lo sa come forse nemmeno tu 5 minuti fa, oppure ha scelto già consapevolmente di comportarsi come gli va sulla base delle esperienze fatte e sulla base di tutte le prove.

I Draghi dopo qualche prova spariscono, perché la tua neurologia, la tua fisiologia e le tue emozioni e tutto insieme, finalmente si abituano di reagire in un diverso modo.
Alla fine stai solo meglio, e lo auguro a me stessa e a te!

Con Amore,

Daga